Viral Farm alla Seconda Conferenza dei Sindaci di Foursquare

Viral Farm alla Seconda Conferenza dei Sindaci di Foursquare

Vista l’apertura poche settimane fa della nostra brand page non potevamo non essere presenti sabato alla seconda conferenza dei sindaci di Foursquare tenutasi a Bologna. L’evento è stato un’ottima occasione per fare un punto della situazione su questo strumento che, nonostante i numeri in crescita, continua ad essere un social network di nicchia.
La giornata si è aperta con un video sui punti salienti degli ultimi 12 mesi di Foursquare che qui vi riproponiamo.

Molto carino il dibattito iniziale che ha visto Gianluca Diegoli e Vincenzo Cosenza in una sorta di contraddittorio in cui si schieravano rispettivamente pro e contro il servizio di geolocalizzazione a partire dalle 10 “tesi” proposte:

1 – La geolocalizzazione non è una moda
2 – Foursquare non ha un numero di utenti significativi per essere rilevante per le aziende
3 – Foursquare funziona meglio per le grandi realtà che non per le piccole aziende
4 – Forsquare è il compelmento ideale della Suite dei Social Media
5 – Foursquare è un investimento impegnativo
6 – Foursquare è il passo più semplice verso la Realtà Aumentata
7 – A breve Foursquare sarà inutilizzabile
8 – In futuro tutte le tessere fedeltà dei brand verranno integrate in sistemi tipo Foursquare
9 – Foursquare non sarà mai così utile come Yelp, Around Me e altri servizi
10 – Foursquare verrà spazzato via non appena Google e Facebook spingeranno seriamente sul geolocal

Foursquare risponde ai quattro bisogni: What, Who, When, Where? Da questa domanda è partito l’intervento di Francesca Casadei seguito da riflessioni sul legame con il territorio e gamification.

La giornata si è conclusa con una sorta di “talk show” in cui si è ironizzato sugli utilizzi privati di questo servizio ma si è anche cercato di tirare le fila sul futuro di Foursquare e sui possibili sviluppi.
Uno degli argomenti ricorrenti riguarda i tip. Risulta evidente come Foursquare stimoli poco la creazione di tip e review, dando rilevanza alla creazione dei check-in. Mayorship, sblocco dei badge o delle promozioni sono infatti attività legate all’atto del check-in, non del tip e questo sembra essere uno dei limiti di questo strumento nell’ottica di creazione di un valore aggiunto per gli utenti.
Si è parlato anche delle politiche commerciali di Foursquare che sembrano poco orientate all’ascolto delle medio-piccole realtà come evidenzia la mancanza di uffici commerciali sul nostro territorio e negli altri paesi europei. Dennis Crowley ascolterà questa esigenza?
Tra le case history italiane presentate quella di Pringles, sponsor dell’evento.
Quello che appare evidente è che sia sempre la creatività a portare ad utilizzi di Foursquare innovativi, come nel caso del riutilizzo di vecchi distributori di giornali come venue per il book sharing.

Parafrasando il famoso motto di Cetto Laqualunque potremmo sintetizzare la giornata con lo slogan “più tip per tutti” :)

[foto di Federica Piersimoni]

2 risposte a Viral Farm alla Seconda Conferenza dei Sindaci di Foursquare

  1. Carlo Parri scrive:

    Salve,
    vi consiglio un’attività molto interessante che ho notato su Foursquare:
    https://it.foursquare.com/eurbanlink/list/top-10-posti-da-evitare a Foursquare
    Di fatto è un’azione di anti-check-in, che mi sembra molto interessante. Si consigliano dei posti non da visitare, ma da evitare. Direi quasi geniale.
    Cosa ne pensate?

  2. admin scrive:

    Veramente interessante giocare sulle cose da NON fare,
    ottima idea!! ;-)

    Davide