L’iPad è servito

L’iPad è servito

Cosa succede quando la ristorazione incontra la tecnologia? La risposta arriva da Castello Malvezzi che con il supporto di Viral Farm e whiteStore ha pensato di rendere interattivo ma non per questo meno coinvolgente ed emozionale il momento della scelta del piatto al ristorante. Il duro lavoro della project manager a volte prevede anche il sacrificio come tester per verificare la bontà del prodotto ed è quello che è successo venerdì quando ho partecipato alla presentazione della nuova app iPad del Castello Malvezzi. A primo impatto può risultare anacronistico vedere menu interattivi presentati all’interno di uno storico castello del 500 in cui eleganza e tradizione la fanno da padrone, può addirittura sembrare una scelta azzardata ma chi segue le attività del Castello non ne rimarrà sorpreso poiché ormai da tempo la comunicazione di questo ristorante bresciano ha optato per il web e i social media. La novità è che ora ad attendervi troverete non più un menu cartaceo ma vi verrà porto un nuovissimo iPad su cui potrete visionare il menu proposto. Un’interfaccia semplice, elegante ed intuitiva vi guiderà nella scelta di antipasti, primi, secondi, dolce o nei menu degustazione. Per ogni portata troverete un’accurata descrizione degli ingredienti con cui il piatto è preparato, il tutto con le immagini per rendere questo percorso davvero coinvolgente. Ma l’esperienza non sarebbe completa se non si desse ai propri ospiti la possibilità di condividerla. L’applicazione si arricchisce con il pulsante di condivisione su Facebook che permette di mostrare ai propri amici il piatto che si sta per gustare oppure di inviare la ricetta via mail. Una delle chicche dell’app: al momento della consegna il cameriere seleziona la modalità uomo o donna e il menu viene presentato rispettivamente con e senza prezzi. Perché l’ innovazione è importante ma le buone norme del galateo non passano mai di moda :) Se siete curiosi di provare questa app per il momento l’unico modo è una cena a Castello Malvezzi, tra un paio di settimane invece potrete trovarla direttamente sull’ AppStore ma senza il sapore dei frutti di bosco che si fondono con il frutto della passione su un letto di meringa in quello che è il pezzo forte dei dolci, la “delizia di Saturno”. Sì, lo so è un duro lavoro ma qualcuno lo deve pur fare :)

2 risposte a L’iPad è servito

  1. Dario scrive:

    Mi interessa tantissimo l’applicazione.

    Cualcuno possa ampliarmi informazione?

    E traducibbile a altre lingue europee?

    Interessa una collaborazione?

    Saluti cordiali

  2. admin scrive:

    Grazie mille Dario,
    scrivici pure via email per parlare di collaborazioni, siamo aperti a ogni possibilità ;-)

    Davide
    VF Team